Ancora cadrà la pioggia
sui tuoi dolci selciati,
una pioggia leggera
come un alito o un passo.
Ancora la brezza e l’alba
fioriranno leggere
come sotto il tuo passo,
quando tu rientrerai.
Tra fiori e davanzali
i gatti lo sapranno.
Ci saranno altri giorni,
ci saranno altre voci.
Sorriderai da sola.
I gatti lo sapranno.
Udrai parole antiche,
parole stanche e vane
come i costumi smessi
delle feste di ieri.

Farai gesti anche tu.
Risponderai parole -
viso di primavera,
farai gesti anche tu.

I gatti lo sapranno,
viso di primavera;
e la pioggia leggera,
l’alba color giacinto,
che dilaniano il cuore
di chi più non ti spera,
sono il triste sorriso
che sorridi da sola.
Ci saranno altri giorni,
altre voci e risvegli.
Soffriremo nell’alba,
viso di Primavera.

– Cesare Pavese

Non pensarci troppo

Di cose in ballo ora ce ne sono tante,
di conti alla rovescia che pesano come macigni.
Ma poi, ci hai mai pensato al perché non vuoi fermare il tempo?
I nostri countdown non sono altro che la nostra voglia di vivere.


Outfit: vintage blouse
American Apparel jeans
30s vintage inspired sunglasses